Martedì 21 Agosto 2018 | 03:54

IL SASSUOLO CHIUDE CON LA ROMA

Gara da libro Cuore, questa sera al Mapei Stadium, tra Sassuolo e Roma che segnerà l’addio di alcune pedine importanti nello scacchiere neroverde e, contemporaneamente, il ritorno a Reggio Emilia di mister Eusebio Di Francesco


L’ultimo atto di una stagione iniziata con ben altre ambizioni e che per diversi mesi è sembrata essere maledetta. Il Sassuolo, questa sera nel posticipo delle 20,45, chiude il campionato al Mapei Stadium contro la Roma di quell’Eusebio Di Francesco che l’ha plasmato e traghettato nel calcio che conta in una gara praticamente senza interessi dal punto di vista della classifica visto che entrambe le squadre hanno già raggiunto i propri obiettivi, ma carica di emozioni proprio perché segna il ritorno del mister dell’Europa League e, al tempo stesso, sarà l’ultima in neroverde di alcuni elementi chiave di questi cinque anni in serie A. Primo fra tutti Politano, che il Sassuolo è riuscito a trattenere a Gennaio ma che in estate andrà in una big, ma anche lo stesso Iachini che potrebbe sedersi per l’ultima volta sulla panchina neroverde nonostante l’opzione per un ulteriore anno di contratto. Il tecnico, questa sera, sembra orientato ad offrire almeno una passerella a quei senatori che poco si sono visti nel concitato e vincente finale di stagione, come Biondini che si appresta a disputare la sua trecentocinquantesima gara in serie A. Rientra Peluso, che ha scontato la squalifica, ma Iachini perde Sensi che anche ieri si è allenato a parte. Minime, comunque, le modifiche al 3-5-2 neroverde che una settimana fa ha sbancato San Siro, con Berardi e Politano in avanti e Babacar, con Matri in alternativa, come carte da giocarsi a gara in corso. Per Consigli sarà la 300ma in serie A, per Acerbi, invece, gara consecutiva numero 121.  La Roma farà a meno di Allison, che soffre problemi ad un flessore, Di Francesco ritrova Strootman per una mediana dentro la quale, complice la squalifica di Nainggolan, gioca l'ex Lorenzo Pellegrini. Manolas rientra in difesa, mentre il possibile tridente giallorosso, viste le non buone condizioni di Under, sarà formato da Schick, Dzeko ed El Shaarawy. Arbitra Abbattista di Molfetta con Aureliano e Mondin al Var.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche