Sabato 20 Ottobre 2018 | 17:05

L’U.S. MODENA CALCIO NON SI RITIRA, ATTENDERA’ IL 18 MAGGIO

Il gruppo coordinato dall’avvocato Samorì, riunitosi ieri sera, conferma di non ritirarsi e attendere il 18 maggio, data in cui il sindaco Muzzarelli si pronuncerà sulla scelta della compagine alla quale affidare il nuovo Modena


E’ la settimana decisiva, la settimana in cui il nuovo Modena potrà finalmente rinascere dopo il fallimento targato Antonio Caliendo nel novembre 2017. I tifosi gialloblù sono in attesa di sapere a chi toccherà il compito di riportare in auge il calcio in città e presto riceveranno la risposta definitiva. La commissione tecnica nominata dal sindaco il 27 aprile ha finalmente terminato l’esame e oggi illustrerà gli esiti del proprio lavoro al primo cittadino. Venerdì 18 maggio il sindaco Muzzarelli prima nella commissione consiliare Servizi e subito dopo in una conferenza allo stadio Braglia, aperta al pubblico e ai tifosi annuncerà a chi spetta il compito per la ripartenza della squadra canarina. Alla corsa per la rinascita del club parteciperà anche l’U.S. Modena Calcio. La società coordinata dall’avvocato Gianpiero Samorì, preoccupata dai lunghi tempi della commissione e dell’amministrazione, aveva sollecitato Piazza Grande, dichiarando di volere ritirarsi  se non fosse arrivata una decisione entro il 15 maggio.  I dieci soci, riunitisi nella serata di ieri, hanno fatto sapere attraverso una nota pubblica, che resteranno dunque in corsa per la rinascita del Modena calcio.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche