Giovedì 21 Giugno 2018 | 14:08

IL CARPI CERCA PUNTI ALL’ADRIATICO

Alle 18 il Carpi recupera la sfida di Pescara saltata due settimane fa per la neve. Fuori Mbakogu, mister Calabro spera di recuperare almeno Melchiorri


Due squadre che navigano a metà classifica, divise da un solo punto e che fanno una fatica tremenda a segnare. E’ la radiografia numerica di Pescara-Carpi, la sfida delle 18 per il recupero della gara rinviata due settimane fa a causa delle neve. In Abruzzo il Carpi proverà a trovare una vittoria che manca da 4 gare, in cui ha raccolto appena 3 pareggi, allontanandosi dalla zona playoff che ora dista 5 punti, la stessa distanza che Poli e compagni hanno dalla zona playout. Il pari di Cesena ha lasciato in eredità l’infortunio di Jerry Mbakogu, per il quale si attende l’esito degli esami prima di avere una diagnosi sui tempi di recupero. Se ciò non bastasse Calabro, che già ha il peggior attacco del campionato, solo alla vigilia della gara deciderà se schierare stasera Federico Melchiorri in attacco: il grande ex di turno, che nel 2014-15 ha portato il Pescara a un passo dalla A, soffre ancora per un colpo al piede che lo ha costretto in panchina per 70’ sabato a Cesena. Se l’ex cagliaritano ce la facesse sarà lui l’unico riferimento offensivo, con Concas o Garritano a supporto. Possibili un paio di novità rispetto a Cesena, con Ligi e Di Chiara che si candidano per giocare dall’inizio. Il Pescara, che viene dal pesante poker subito in casa dal Parma al debutto di mister Epifani, potrebbe cambiare assetto e passare al 3-5-2 con Pettinari, Falco, grande obiettivo del mercato estivo del Carpi poi sfumato, e Mancuso a giocarsi le due maglie in attacco.

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche