Mercoledì 13 Dicembre 2017 | 04:32

IL GIORNO DELLA VERITÀ PER IL SASSUOLO

Questo pomeriggio al Vigorito di Benevento il Sassuolo affronterà l’ultima della classe, con ancora zero punti in classifica. Dal ritiro di Roma Bucchi conferma il 4-3-3 e rilancia Magnanelli mentre Berardi partirà dalla panchina


E’ il giorno della verità per il Sassuolo che, tra questo pomeriggio e sabato, è chiamato ad invertire la rotta di una stagione fin qui abbondantemente sotto le attese. Contro un Benevento che in serie A non ha mai fatto un punto, i neroverdi sono chiamati alla terza vittoria esterna tanto per la classifica quanto per il tecnico: lasciare i primi tre punti alla squadra di De Zerbi significherebbe certo entrare di diritto negli almanacchi, ma anche, questa volta davvero, mettere a serio rischio il ruolo di Bucchi. Come sottolineato da capitan Magnanelli, che scenderà in campo dal primo minuto contro quella squadra e in quel campo che segnò il suo esordio da titolare tra i neroverdi dodici anni fa, non sarà semplice fare punti. Con l’arrivo di De Zerbi il Benevento ha trovato più compattezza e spinta offensiva, tanto da impensierire prima della sosta addirittura la Juventus a Torino, ed il neo tecnico ha avuto a disposizione due settimane di lavoro per provare schemi e recuperare uomini. Nel 4-3-3 giallorosso Iemmello, un ex dal dente avvelenato, è recuperato ma fisicamente ancora indietro tanto da lasciare spazio ad Armenteros nel tridente con D’Alessandro e la rivelazione Ciciretti. Confermati gli altri due ex:  Chibsah  in mediana ed Antei che soffre di un’infiammazione al tendine ma stringerà i denti e sarà della partita. Bucchi recupera tutti, tranne i lungodegenti, ma l’importanza della partita sconsiglia di fare esperimenti: rimandati, quindi, salvo sorprese l’esordio di Goldaniga ed il rientro di Adjapong in un 4-3-3 che vedrà l’unica novità nel rientro di Magnanelli per Cassata ed i ballottaggi in attacco tra Ragusa e Berardi sulla destra e Falcinelli e Matri al centro, con i primi due favoriti. Fischio d’inizio alle ore 15 allo stadio Ciro Vigorito, arbitra Mazzoleni di Bergamo

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche