Venerdì 09 Dicembre 2016 | 04:47

MODENA, ORA SERVE UNA SCOSSA

Dopo la sconfitta con il Como, i canarini devono reagire. Anche alla contestazione dei tifosi


La prima vera contestazione dei tifosi del Modena ai giocatori e soprattutto a Crespo può lasciare il segno. Può causare il crollo della fragile impalcatura o la rinascita definitiva in questi ultimi 10 partite. La partita di sabato in casa con il Cagliari la dira' lunga.

Questa sconfitta interna con il Como complica i piani salvezza: i numeri, per certi versi, sono impietosi. Il Modena è la squadra che ha perso più di tutti in serie B (17 partite), la squadra che ha segnato di meno (27 gol), ma tra quelle di coda una delle più vincenti (10 vittorie come l'Ascoli, la Ternana 11)  e con la difesa meno battuta (36 gol). Ma i numeri non possono spiegare il calo atletico e mentale dei gialli in queste ultime due partite, di alcuni giocatori in particolare, come Granoche e Bentivoglio.

In discussione lo stesso Crespo (il Modena è l'unica squadra in zona retrocessione a non aver cambiato allenatore): una parte dei tifosi e della stampa invoca l'esonero dell'argentino, sostituendolo magari con Bergodi cavallo di ritorno, ma crediamo che ormai solo Crespo sappia come prendere questo gruppo di giocatori piuttosto complicato da gestire, soprattutto a livello di carica mentale. Due punti fermi, però, ci sono: Mazzarani e Gozzi.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche