Lunedì 05 Dicembre 2016 | 11:25

MODENA-AVELLINO: DENTRO ALDROVANDI E GIORICO

Formazione ormai decisa per Crespo, con Calapai e Galloppa indisponibili per squalifica. Gli irpini rispondono con la coppia Tavano-Castaldo


Entra nel vivo l'avvicinamento a Modena-Avellino, seconda giornata di ritorno del campionato di serie B, in programma domani pomeriggio alle 15 al Braglia. Gli irpini sembrano essere favoriti, da tutti i punti di vista: una squadra lanciatissima, reduce dalla vittoria nel derby con la Salernitana, settima in classifica, 10 punti più del Modena. Ma i gialli puntano sulla voglia di riscatto e sull'effetto-Braglia, che finora ha regalato 22 dei 24 punti in classifica. A meno di intuizioni dell'ultima ora, mister Crespo ha già in mente la formazione da schierare, con il suo ormai collaudato 4-3-3: viste le squalifiche di Calapai, Galloppa e Crecco, il Modena dovrebbe giocare con Provedel tra i pali, difesa con Aldrovandi a destra, Gozzi e Marzorati centrali, Rubin a sinistra, centrocampo con Bentivoglio a destra, Giorico in regia e Belingheri a sinistra, in attacco l'ex Nardini e Luppi sulle fasce, davanti Stanco come centravanti-boa. Scelte fatte e scelte obbligate, visti gli infortuni, le squalifiche e la panchina corta di qualità. Dall'altra parte, Tesser dovrà probabilmente fare a meno di Tutino, Arini, Mokulu, Gavazzi, tutti rincalzi, e pure D'Angelo è influenzato: senza più Trotta, in attacco dovrebbe schierare la coppia Tavano-Castaldo, 71 anni in due, ma tanti gol in bacheca. E il mercato potrebbe regalare ai lupi irpini un nuovo attaccante, l'esperto Ferretti dal Pavia. Intanto, possibile il debutto dell'ultimo neo-acquisto, il difensore Migliorini. L'arbitro sarà Pairetto di Nichelino. 

Sul fronte mercato Modena: Sowe, di cui non sentiremo la mancanza, è tornato al Chievo e da qui spedito a Lecce. Lunedì dovrebbe essere il giorno decisivo per le cessioni di Doninelli alla Cremonese e Olivera al Catanzaro, mentre sembra essersi arenata la trattativa con il Crotone per Popescu (300 mila euro l'offerta dei calabresi) e pare non trovare sbocchi, per ora, quella con la Juve per il giovane Besea: i bianconeri avrebbero leggermente tirato il freno a mano. Per quanto riguarda gli acquisti, se ce ne saranno, saranno decisivi gli ultimissimi giorni di mercato. Acquafresca è sempre il nome più gettonato per l'attacco. Dalla Scozia, dove gioca negli Hibernians di Edimburgo, arriva la proposta dell'agente di Dominque Malonga, francese ex Cesena e Torino, ma sembra un altro giocatore 'bollito', anche se a soli 27 anni. Per Succi, attualmente infortunato, infine, il Cesena sarebbe addirittura contento di 'regalargli' il cartellino pur di toglierselo di torno. Meglio evitare il 'pacco'. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche