Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 17:01

CARPI, IN CASERMA APRE LA STANZA D'ASCOLTO PROTETTA

Per agevolare le vittime di violenza di genere e rendere più facile la denuncia, a Carpi è stata inaugurata una stanza per l’ascolto protetta. Una sala a parte e accogliente, in cui le donne possono essere assistite in piena riservatezza


Una stanza separata dalle altre, ricca di colori e spazi per bambini. Non sembra di essere nella caserma dei Carabinieri di Carpi, ed è proprio questo lo scopo. È stata inaugurata oggi, in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza di genere, una stanza per l’ascolto protetta: un ambiente accogliente in cui le donne e i loro figli possono denunciare le violenze subite mantenendo la riservatezza. Si tratta del secondo luogo di questo tipo nella nostra provincia, dopo la saletta aperta al comando provinciale di Modena, e rappresenta un aiuto alle vittime oltre che un incoraggiamento a non rimanere nel silenzio, a denunciare. Alla presenza di autorità militari e civili della provincia e della regione, la stanza ha ricevuto la benedizione del vescovo di Carpi, Monsignor Francesco Cavina, con l’auspicio che qui le vittime possano ritrovare la loro dignità.

Nel video le interviste a:

- Capitano Alessandro Iacovelli, Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Carpi

- Stefania Gasparini, assessore alle Pari Opportunità di Carpi

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche