Domenica 23 Settembre 2018 | 21:43

MADONNINA, I CITTADINI PENSANO AL QUARTIERE DEL FUTURO

Partiranno il 9 luglio le assemblee pubbliche sulla rigenerazione delle aree urbane nell’ambito dell’avviso pubblico approvato dal consiglio comunale. Ma a Modena c’è chi già da tempo pensa, coinvolgendo i cittadini, a quale e come dovrà essere il quartiere del futuro


Una ex officina artigiana dismessa, affittata Consorzio attività produttive, e data in gestione all’associazione Amigdala. Qui, in via Nicolò Biondo, a Modena, da tempo, i cittadini si ritrovano per confrontarsi e discutere sui temi della rigenerazione urbana del quartiere. Un’area, quella del Madonnina a forte vocazione industriale che ha visto e subito, insieme allo sviluppo residenziale forti trasformazioni nell’assetto produttivo, urbanistico e sociale. Dopo il recente spostamento della linea ferroviaria storica sta ricucendo quest’area al resto della città, la zona ha bisogno di essere ripensato non solo sotto l’aspetto dei progetti viari ed urbanistici ma anche di una visione di quartiere costruita sulla base di chi lo abita e lo vive. Da qui l’idea di ovest lab. Recentemente il confronto tra i desideri e i bisogni espressi dai cittadini sul quartiere del domani ha preso forma anche in una rivista e in un’idea chiara di quale dovrà essere il futuro di questa porzione di città.

Nel video l'intervista a Federica Rocchi, Associazione Amigdala – Ovest Lab

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche