Sabato 26 Maggio 2018 | 23:53

AMICI DEL SANT’AGOSTINO: PROGETTO CULTURALE LACUNOSO

Se qualcosa dal punto di vista architettonico inizia ad ingranare all'ex ospedale di fronte a Palazzo dei Musei, il versante culturale desta preoccupazione nell’Associazione Amici del Sant’Agostino, che nota come ancora manchi un progetto preciso


L’Associazione degli Amici del Sant’Agostino esprime preoccupazione sul versante culturale del progetto di recupero dell’ex ospedale. Dalla seduta della commissione consigliare di ieri è emerso l’avvio del percorso di approvazione della variante urbanistica, a prova che da un punto di vista architettonico qualcosa si muove, ma l’associazione sostiene che sul fronte del polo culturale che s’insedierà nella struttura, manca un progetto preciso. In particolare, gli Amici del Sant’Agostino vedono diverse criticità sia per quanto riguarda il progetto MIBACT, ovvero la collocazione di una parte della Biblioteca Estense, sia per la Fondazione Modena Arti Visive, che corrisponde alla fusione di tre istituti culturali: Fondazione fotografica, Galleria Civica e Museo della Figurina. Per quanto riguarda il MIBACT, l’attuale proposta di una “sala lettura” collocata in un vastissimo spazio di oltre 3000 metri, secondo l’Associazione andrebbe sostituita con una “sala studio”, adibita alla consultazione di studenti e ricercatori.

Nel video l'intervista a Elio Tavilla, promotore dell'Associazione degli Amici del Sant’Agostino

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche