Mercoledì 07 Dicembre 2016 | 13:27

TELECAMERE AL VAGLIO, MENTRE LA POLIZIA PRESIDIA LE SEDI DEI PARTITI

Il procuratore capo Lucia Musti: “Strana la rivendicazione, il cartello fa riferimento a Civati, che però è uscito da tempo dal partito”. La questura intanto annuncia un’intensificazione dei controlli negli uffici della politica locale


Minaccia aggravata e danneggiamento seguito da incendio. Queste le ipotesi di reato sulle quali la Procura e la Digos della questura sono al lavoro per l’attentato al circolo Pd della Madonnina. E’ il sostituto procuratore Marco Niccolini il titolare del fascicolo d’indagine, un fascicolo nel quale sono già confluiti i primi atti su quella che gli inquirenti definiscono “azione anomala”.  

Parla di azione dimostrativa il questore di Modena Paolo Fassari, che annuncia anche un’intensificazione dei controlli nei confronti delle sedi dei partiti politici. Ecco le sue dichiarazioni.

Nel video l'intervista a:

- Lucia Musti, Procuratore capo Modena

- Paolo Fassari, Questore di Modena

Per approfondire leggi anche: ATTENTATO AL CIRCOLO DEL PD DELLA MADONNINA

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche