Domenica 04 Dicembre 2016 | 11:11

EREDITA' FRATELLI DELFINI: SARA' BATTAGLIA LEGALE

A tre mesi dalla morte dei fratelli Delfini, il futuro del loro ingente patrimonio è ancora da decidere. Secondo un loro testamento, andrebbe tutto alla Chiesa, ma i parenti si oppongono


Sarà battaglia legale fino all'ultimo, per l'eredità dei fratelli Giulio e Paolo Delfini, trovati privi di vita nel loro palazzo in rua Muro lo scorso 23 maggio. Fu trovato un biglietto con le loro ultime volontà: "Lasciamo tutto alla Chiesa". Quel tutto è davvero tanto: oltre ai molti beni, i fratelli Delfini erano proprietari anche di una quota equivalente ad un terzo della casa di cura Villa Igea di Modena. Per il momento, passati già tre mesi, la macchina organizzativa dell'eredità non si è ancora messa in moto. I parenti, in particolare due cugini, si oppongono decisamente alla validità del testamento olografo, cioè scritto di pugno - in cui però andrebbe indicata anche la data, il luogo e la firma di chi fa testamento - e chiedono il congelamento dei beni della famiglia. La Diocesi di Modena, beneficiaria di gran parte del patrimonio, per il momento non si esprime e resta alla finestra, in attesa di sviluppi. Anche per capire meglio quali fossero le reali intenzioni dei Delfini: destinare tutto alla Curia, ad una parrocchia in particolare o alle associazioni di volontariato che aiutavano. Sarà comunque una battaglia legale piuttosto lunga.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche