Venerdì 09 Dicembre 2016 | 02:54

BEPPE CARLETTI: MODENA E IL GIRO, DUE COSE MERAVIGLIOSE

Al Villaggio Rosa in Piazza Roma, in onore del Giro d'Italia presenti anche diverse persone note e tra queste lo storico leader dei Nomadi


Ci amano da tanti anni perché siamo vicini alla gente, proprio come il ciclismo. Parole  di Beppe Carletti, fondatore, anima ed ispiratore dei Nomadi, il gruppo musicale pop rock italiano più longevo della musica italiana, nato nel 1963. Carletti è stato tra i protagonisti del Villaggio Rosa, suonando la fisarmonica e firmando autografi al pubblico presente in piazza Roma.

I Nomadi in oltre 50 anni di carriera hanno tenuto a battesimo grandi cantautori come Guccini, Ligabue, Zucchero e anche Battisti, presentato a Beppe Carletti da Mogol. Il leader del gruppo che ha portato al successo un brano storico come ‘Io Vagabondo’  ha raccontato di sentirsi molto vicino al mondo del ciclismo, una disciplina popolare a portata di tutti, infatti agli inizi i Nomadi si esibivano nelle balere, e dopo qualche brano si fermavamo per bere un bicchiere e fare due chiacchiere con le persone. Loro sono questo, vicini alla gente come il ciclismo.

Intervista a Beppe Carletti, Leader dei Nomadi

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche