Sabato 10 Dicembre 2016 | 09:50

REFERENDUM TRIVELLE, IL GIORNO DEL VOTO

Seggi aperti dalle 7 alle 23: perché la consultazione sia valida occorre che si raggiunga il ‘quorum’


E’ il giorno delle trivelle. In tutta Italia seggi aperti per il referendum sulle estrazioni degli idrocarburi in mare. In provincia di Modena sono oltre 500mila gli elettori interessati, distribuiti su 694 sezioni elettorali. Urne aperte dalle 7 alle 23. Si tratta del primo referendum abrogativo della storia della Repubblica chiesto da dei Consigli regionali (nella fattispecie Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Liguria, Marche, Molise, Puglia, Sardegna e Veneto).

Ai cittadini si propone la cancellazione della norma che consente alle società petrolifere già autorizzate di estrarre gas o petrolio senza limiti di tempo. In sostanza, agli italiani viene chiesto se le 92 piattaforme di trivellazione private attualmente collocate entro 12 miglia dalla costa debbano essere smantellate al termine della concessione pubblica in essere oppure se possano protrarsi fino all’esaurimento del giacimento.

Votando “sì”, la norma decade e dunque le società petrolifere dovranno fermarsi alla scadenza della concessione.

Votando “no”, le piattaforme potranno continuare a estrarre idrocarburi fino ad esaurimento.

Perché il referendum sia valido occorre che sia raggiunto il quorum, ossia che vada a votare almeno la maggioranza degli aventi diritto.

Alle ore il dato sull'affluenza per la provincia di Modena è del 10,60%.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche