Domenica 04 Dicembre 2016 | 15:12

LUNEDI' DELL'ANGELO: IL MESSAGGIO DEL VESCOVO

"La Ressurezione è una luce che si accende nel cuore, in un mondo dominato da odio e violenza: alla fine vincerà la vita"


Come accaduto ieri nella giornata di Pasqua, anche oggi la comunità religiosa si è recata al Dumo di Modena per celebrare il lunedì di festa, giorno dedicato al ricordo dell’incontro delle donne giunte al sepolcro di Gesù ormai vuoto con l’angelo, il quale ne annunciava la resurrezione. Perché questo giorno si chiama comunemente anche Pasquetta? È un diminutivo di Pasqua entrato nell’uso popolare per indicare la giornata festiva, anche se non di precetto, che segue la Pasqua. Una possibile interpretazione dell’andare solitamente fuori città per la più classica delle gite fuori porta è quella di ricordare il viaggio, fatto da alcuni discepoli, verso Emmaus nel giorno della Resurrezione. Proprio durante quel viaggio, appena a pochi chilometri da Gerusalemme, Gesù apparve ai discepoli a dimostrazione della resurrezione. C’è poi anche una spiegazione di stampo meno religioso sulla voglia di passare il giorno dopo Pasqua fuori dalle mura domestiche. Pasqua comunque rimane la principale ricorrenza per il cristianesimo perché ricorda la resurrezione di Gesù, dunque la sua vittoria sulla morte. E anche il Vescovo di Modena Monsignor Castelluci nel messaggio alla città, ha puntato il discorso sulla Pasqua come segno incoraggiante per tutti, cristiani e appartenenti ad altre religioni, credenti e non credenti: non bisogna lasciarsi annegare dalle sofferenze, magari essendo d’aiuto agli altri.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche