Giovedì 30 Marzo 2017 | 08:36

ADDETTI PULIZIE NEGLI OSPEDALI: 46 POSTI A RISCHIO

La Dussmann Service ha attivato le procedure di mobilità: tutto parte dai tagli alla Sanità


Almeno 46 posti di lavoro a rischio nelle strutture sanitarie della provincia di Modena. Non sono dipendenti dell’Azienda Usl, ma gli addetti della ditta privata Dussmann Service di Bergamo, titolare dell’appalto per le pulizie negli ospedali di Carpi, Mirandola, Vignola, Castelfranco e Pavullo, oltre che nei poliambulatori di Modena e Sassuolo. La Dussmann lamenta tagli alle risorse da parte dell’Ausl e lo scorso 8 gennaio ha attivato 46 procedure di mobilità, ma ad essere coinvolti potrebbero essere molti più lavoratori: la mobilità riguarda infatti, per la precisione, l’equivalente di 46 posti full time, ma la gran parte dei dipendenti lavorano a tempo parziale, il ché significa che il rischio licenziamento va spalmato su molte più persone. I sindacati hanno proclamato lo stato di agitazione e della vertenza si è interessata anche la Prefettura di Modena, che ha convocato azienda, lavoratori e Ausl per cercare una soluzione condivisa. Per ora si è deciso di chiedere alla Provincia di Modena la proroga delle mobilità fino al 22 marzo e di valutare, nel frattempo, le situazioni struttura per struttura. I sindacati continuano a esprimere “forte preoccupazione”. Le parti torneranno a sedersi al tavolo il 24 febbraio.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche