Sabato 10 Dicembre 2016 | 09:46

SCONTRI: ARRESTO CONVALIDATO PER IL 20ENNE DEL GUERNICA

Dopo la rissa alla casa occupata in via Bonacorsa costata a una vigilessa una prognosi di 20 giorni, il Giudice ha convalidato l’arresto del giovane di Bastiglia del Collettivo Guernica


Arresto convalidato e obbligo di dimora nel proprio comune di residenza, Bastiglia, fino a una nuova udienza prevista nelle prossime settimane. Questa la decisione del Giudice nei confronti del 20enne del gruppo Guernica dopo i fatti accaduti mercoledì pomeriggio in via Bonacorsa dove da fine maggio è in atto un’occupazione dello stabile al civico 20. Il processo è stato rinviato dopo la richiesta dell’avvocato del giovane di avere maggior tempo per definire le proprie linee difensive. Gli scontri degli anarchici con la Polizia Municipale che doveva controllare le famiglie all’interno delle abitazioni, si tratta di italiani e stranieri in difficoltà economiche, era terminata con una vigilessa ferita e portata al pronto soccorso con una sublussazione a una spalla e forti contusioni al torace e alle costole. Ieri al momento dell’udienza i componenti del Guerinica si sono ritrovati per protestare sotto la Ghirlandina: assieme a loro era presente anche il leader del gruppo Enrico Semprini, denunciato dopo la rissa, per rifiuto di dare le proprie generalità e resistenza a pubblico ufficiale. Intanto la ricostruzione dei fatti da parte della Municipale e del Guernica continua ad essere opposta. Se il collettivo parla di irruzione che avrebbe spaventato le famiglie presenti negli stabili occupati abusivamente, dall’altra parte gli agenti raccontano invece come siano state le stesse persone che abitano negli appartamenti del civico 20 ad aprire le porte e far entrare nell’androne gli operatori senza nessun tipo di resistenza ai controlli.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche