Sabato 10 Dicembre 2016 | 00:11

AZIONA DISPOSITIVO D’EMERGENZA NEL BUS RISCHIA DENUNCIA

Rischia una denuncia per interruzione di servizio il minorenne che sabato pomeriggio ha azionato il dispositivo d’emergenza di un autobus.


Si chiariscono i contorni della vicenda accaduta sabato pomeriggio alla stazione delle corriere di Modena: l’adolescente che ha azionato il dispositivo di emergenza potrebbe essere denunciato per interruzione di servizio pubblico. L’episodio vede coinvolti un conducente della linea extraurbana Maranello - Modena e dei ragazzini di 15 e 16 anni che si trovavano all’interno del mezzo. Stando al rapporto presentato dall'autista alla dirigenza Seta i due assieme ad altri compagni si divertivano a premere il pulsante di prenotazione della fermata senza poi scendere. Arrivati a Modena l’autista, una donna di 40 anni, probabilmente infastidita dalla situazione, ha saltato una fermata, quella di viale Vittorio Veneto. Una decisione che ha fatto scatenare la rabbia degli adolescenti che hanno iniziato ad urlare e inveire contro il conducente. Arrivati in via Bacchini alla stazione delle corriere, uno dei due ha azionato il dispositivo di emergenza, mentre il mezzo era ancora in movimento, e dopo aver aperto la porta è saltato dall’autobus assieme all’amico. Alla scena hanno assistito diverse persone tra le quali alcuni autisti. Ne è nata una discussione tra i conducenti e i ragazzini. Sul posto anche la polizia municipale di Modena che ha preso le generalità dell’autista e degli adolescenti. Seta, invece, ha consegnato ai vigili le immagini registrate dalle telecamere poste all’interno degli autobus per permettere loro di svolgere accurate indagini e individuare chi dei due ha azionato il dispositivo di emergenza per lui potrebbe scattare denuncia per interruzione di servizio pubblico.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche