Mercoledì 07 Dicembre 2016 | 23:07

BOTTI FINE ANNO: CONTROLLI DELLE FORZE DELL’ORDINE

Petardi e fuochi d’artificio: si rafforzano i controlli delle forze dell’ordine su tutto il territorio provinciale.


In un periodo in cui viene vietato l’uso dei botti a fine d’anno la sorpresa arriva da Serramazzoni. L’amministrazione comunale, infatti, ha deciso di puntare più sul senso civico e l’educazione dei singoli cittadini che sull'imposizione di una regola. Una decisione che va controcorrente, viste le tante ordinanze firmate in quest’ultimo periodo e che sicuramente scatenerà la polemica soprattutto degli animalisti.

Intanto continuano i controlli delle forze dell’ordine a ridosso del capodanno, per accertare la legalità dei prodotti venduti da parte dei commercianti. Al centro dell’attenzione delle forze di polizia non ci sono solo i negozi specializzati, ma anche gli ambulanti, i negozi e camion o furgoni che potrebbero trasportare i fuochi d'artificio e mortaretti. In particolare a Sassuolo i carabinieri, nei giorni scorsi hanno effettuato una decina di controlli. Un sevizio fatto a campione che al momento ha dato esiti negativi. Tutti i commercianti sottoposti a controllo, infatti, avevano esposto negli scafali prodotti che rispettavano le normative della comunità europea. Anche a Modena e Carpi al momento non sono state riscontrate irregolarità. Controlli svolti anche dalla Polizia municipale per accertare che siano rispettate le disposizioni presenti nelle ordinanze firmate dai sindaci: per quanto riguarda il provvedimento di Modena e stante le disposizioni del regolamento di polizia urbana il mancato rispetto delle regole prevede la confisca dei materiali esplosivi ed una sanzione amministrativa che va dai 75 ai 450 euro; per chi, invece, fa esplodere dei petardi “che possano creare disturbo alla viabilità, danni a persone e animali”, la multa è compresa tra i 25 e i 150 euro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche