Sabato 21 Ottobre 2017 | 16:18

I NAS ALL’OSPEDALE DI NOLA: MALATI CURATI A TERRA

Dopo alcune denunce arrivate nell’ultimo periodo, il ministro della Salute Lorenzin ha inviati i carabinieri del Nas per un controllo all’interno della struttura


Diversi malati sdraiati a terra, su materassini, ed uno addirittura in situazione di arresto cardiaco a cui sono state praticate le manovre di rianimazione con il defibrillatore direttamente sul pavimento. E’ questa la precaria condizione che hanno constatato i carabinieri del Nas intervenuti all’Ospedale di Nola, comune del napoletano, dopo le denunce arrivate proprio per questo tipo di episodi verificatisi nell’ultimo periodo. Una situazione che certamente non ha fatto piacere al governatore della regione Campania De Luca, che ha chiesto di avviare immediatamente le procedure per il licenziamento dei responsabili del pronto Soccorso e dell’Ospedale stesso. Il direttore sanitario della struttura Andreo De Stefano, però, si difende spiegando di aver fatto di tutto per affrontare una situazione eccezionale, senza negare cure a nessuno, e denuncia una quantità di posti letto non consona alla vasta popolazione che in caso di necessità può rivolgersi a questa struttura ospedaliera. Intanto oggi l’emergenza all’interno dell’Ospedale sembra cessata, ma rimangono ancora precarie le condizioni al pronto soccorso.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche