Sabato 23 Giugno 2018 | 21:40

TURCHIA, AUTOBOMBA A SMIRNE: DUE MORTI

Davanti al Tribunale di Smirne un’autobomba è esplosa provocando la morte di un impiegato e di un poliziotto nel successivo scontro a fuoco. Deceduti anche due terroristi, il terzo è riuscito a fuggire


Non si arresta il bagno di sangue e di violenza che ha investito in quest’ultimo periodo la Turchia. Dopo l’attentato di Capodanno a Istanbul, tre uomini hanno preso di mira il Tribunale di Smirne, dove stanno procedendo le indagini relative all’episodio. I terroristi hanno fatto esplodere un’autobomba nei pressi del Palazzo di Giustizia e si sono poi resi protagonisti di uno scontro a fuoco con la Polizia. Il bilancio finale parla di un impiegato e di un poliziotto deceduti, oltre a due dei tre assalitori, e di almeno undici feriti. Secondo le prime ricostruzioni effettuate l’ordigno era stato piazzato davanti all’ingresso riservato a giudici e procuratori, ma solo il solerte intervento delle forze dell’ordine locali ha impedito uno spargimento di sangue ed una carneficina all’interno dell’edificio. Secondo il governatore della provincia dietro all’attentato ci sarebbero gli indipendentisti del Pkk, il Partito dei lavoratori del Kurdistan.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche