Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 10:21

MATTARELLA: IL LAVORO E’ IL PROBLEMA NUMERO UNO

Sergio Mattarella nel suo discorso di fine anno ha affrontato diversi temi, dalla disoccupazione ai migranti


Lavoro, immigrazione, le tragedie del terremoto e il contrasto al terrorismo. Il monito ai partiti, affinché “l’odio non venga usato come strumento di lotta politica”. Questi i temi principali toccati dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel suo messaggio di fine anno agli italiani. Il Capo dello Stato auspica un “nuovo sviluppo della coscienza civica” e non manca di sottolineare gli aspetti più critici del Paese, dalla disoccupazione alla crescita debole.

Parlando di immigrazione, poi, il Presidente della Repubblica ribadisce che “l’equazione immigrato uguale terrorista è ingiusta e inaccettabile”. Ma esorta anche l’Unione europea a fare di più sul tema della distribuzione dei migranti fra i Paesi membri. Mattarella ricorda i giovani italiani che hanno perso la vita all'estero, come Giulio Regeni, Fabrizia Di Lorenzo, Valeria Solesin e le ragazze dell'Erasmus. E, parlando del terremoto che ha colpito l’Italia centrale, sottolinea come il Paese sappia sempre ritrovarsi unito nelle emergenze.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche