Domenica 11 Dicembre 2016 | 03:12

LAVORO AI PROFUGHI, ALFANO: PRIMA GLI ITALIANI

Migranti. Il ministro dell’Interno Alfano è intervenuto oggi sulla proposta del prefetto Morcone di dare lavoro ai profughi


“Diamo lavoro ai profughi”. Una proposta che fa discutere quella lanciata dal prefetto Mario Morcone, capo Dipartimento Immigrazione al Ministero dell’Interno. A cominciare proprio dal Viminale. Il ministro Angelino Alfano la accetta, ma con riserva. “Giusto che i profughi lavorino anziché passare il tempo ad aspettare i pasti – dice – ma la regola è che si dà sempre e comunque la precedenza agli italiani”. Una posizione che ricorda lo slogan storico della Lega Nord, ma il Carroccio usa toni ben più duri nel condannare la proposta di Morcone: “Idea folle, il prefetto va licenziato”, attacca il leader Matteo Salvini. Intanto, anche oggi sono stati recuperati 5 morti e salvati 534 migranti nel Canale di Sicilia. Di integrazione dei profughi sul lavoro si parla dal 2014, quando una circolare del Viminale invitava tutti i prefetti a far svolgere attività di volontariato gratuite, perché l'inattività dei migranti veniva considerata di impatto negativo sul tessuto sociale che li ospita. La proposta di Morcone, peraltro, come ricorda il presidente del Copasir Giacomo Stucchi, riguarderebbe il 30% dei migranti, mentre i restanti non risultano avere i requisiti per rimanere nel nostro Paese. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche