Venerdì 09 Dicembre 2016 | 22:11

PAPA IN ARMENIA PER OMAGGIO A GENOCIDIO

Nella camera della fiamma perenne ha sottolineato l'importanza della memoria, fonte di pace e di futuro


Papa Francesco si trova in questi giorni in Armenia al Memoriale di Tzitzernakaberd, la "fortezza delle rondini",  per celebrare l’omaggio al ricordo del genocidio del 1915. Arrivato insieme al catholicos Karekin II sono stati accolti dal presidente Serzh Sargsyan per poi dare inizio al rito che ha visto il Papa deporre una corona di fiori all'esterno del monumento, attorniato da bambini con cartelli dei martiri del 1915. In seguito la camera della fiamma perenne ha ospitato un momento di preghiera e sulla terrazza del museo Bergoglio ha avuto modo di incontrare una decina di discendenti dei sopravvissuti. Nel momento di preghiera il Papa ha espresso la speranza che non vi siano più tragedie come quella armena, accompagnata dal desiderio che l'umanità non dimentichi e sappia vincere il male con il bene. La memoria del popolo armeno non va infatti annacquata né dimenticata, poiché la memoria è fonte di pace e di futuro. Queste le parole che il Pontefice ha infine lasciato sul Libro d'Onore del Memoriale del genocidio armeno al termine della visita.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche