Sabato 03 Dicembre 2016 | 16:37

MORTO MARCO PANNELLA, LEADER DEI RADICALI ITALIANI

Lo storico leader del partito radicale è morto a Roma nel primo pomeriggio di oggi. Protagonista indiscusso della scena politica italiana dagli anni 50, aveva da poco compiuto 86 anni


Lo storico leader del partito radicale, Marco Pannella, è morto a Roma nel primo pomeriggio di oggi. Protagonista indiscusso della scena politica italiana dagli anni 50, aveva da poco compiuto 86 anni, da molti mesi lottava contro due tumori. Era ricoverato da ieri in una clinica della Capitale. Di Pannella si ricordano le battaglie per l'introduzione del divorzio in Italia, avvenuta nel 1970 grazie alla legge "Fortuna-Basilini" confermata poi dallo storico referendum del maggio del 1974. Ma non è solo a questo episodio della storia politica italiana che il leader legò il suo nome: Pannella si è sempre definito ed è stato sempre considerato un difensore agguerrito dei diritti individuali dell'uomo come dimostrano in tempi più recenti la sua vicinanza a Pier Giorgio Welby e la lotta per l'introduzione dell'eutanasia in Italia. Inoltre è noto per i suoi numerosi e duraturi scioperi della fame e della sete e per altri episodi che fecero scalpore come l'arresto subito nel 1975 dopo aver fumato in pubblico uno spinello. Teramano di nascita e di professione giornalista, Marco Pannella partecipò alla costituzione del Partito Radicale, avvenuta ufficialmente il 5 Febbraio del 1956. Nel pomeriggio di oggi sono state molte le dichiarazioni di cordoglio provenienti dalle istituzioni e dal mondo politico. "Se ne è andato un leone della libertà" ha commentato il premier Matteo Renzi, "il suo impegno è stato sempre generoso" si legge invece in una nota rilasciata dal Vaticano. "Non ha mai ricevuto un riconoscimento adeguato" ha invece dichiarato Emma Bonino, storica compagna di lotta del leader radicale.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche