Martedì 06 Dicembre 2016 | 06:53

OLEODOTTO GENOVA: INDAGINE PER DISASTRO COLPOSO

In Liguria è scattato l'allarme inquinamento ambientale in seguito alla fuoriuscita di petrolio verificatasi ieri in Valpolcevera a causa della rottura della tubazione di un oleodotto Iplom. Intanto la procura di Genova ha aperto un'indagine contro ignoti per disastro colposo


All'indomani della rottura di una tubazione dell'oloedotto Iplom, che ha provocato un ingente sversamento di petrolio in alcune aeree città metropolitana di Genova, in Liguria è scattato l'allarme inquinamento. L'oleodotto scorre dalla località di Multedo fino a Busalla comune situato a nord del capoluogo ligure in Valpolcevera. L'allarme interessa molte località di questa zona, dove è situata la raffineria e dove ha avuto luogo il guasto che ha portato alla rottura della tubazione. Gli sversamenti di greggio hanno inquinato fiumi e torrenti e di conseguenza anche il mare. Stando alle dichiarazioni rilasciate dall'Iplom l'incidente si sarebbe verificato mentre era in corso il trasferimento di petrolio greggio da una nave nel Porto Petroli di Multedo. Nella giornata di ieri, nei momenti immediatamente successivi al guasto, erano state attivate tutte le procedure di emergenza del caso. In particolare sono state impiegate misure di contenimento degli sversamenti lungo le sponde dei fiumi e negli sbocchi a mare. L'inquinamento ambientale non è stato però neutralizzato, nelle ultime ore si sta riscontrando un'abbondante moria di pesci e uccelli lungo il percorso dei torrenti e in mare. Molti uccelli, ricoperti di greggio, sono stati salvati ma sono state ritrovate anche molte carcasse. Nella mattinata di oggi il sostituto procuratore di Genova Alberto Landolfi ha aperto un 'indagine a carico di ignoti per disastro colposo. In particolare l'intero impianto appartenente all'Iplom è stato sequestrato. Si tratta di un atto necessario per comprendere a fondo che cosa sia esattamente accaduto al momento dell'incidente e l'entità esatta del danno ambientale.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche