Domenica 04 Dicembre 2016 | 11:13

ATTENTATI: 400 JIHADISTI PRONTI A COLPIRE IN EUROPA

Ora dopo ora il bilancio di morti e feriti dopo la tragedia di Bruxelles si fa sempre più pesante. Intanto cresce anche l’allarme sicurezza in tutta Europa in vista delle feste di Pasqua


Il bilancio della tragedia di Bruxelles è pesantissimo: è salito a 32 il numero dei morti, ma potrebbe crescere visto che dei 300 feriti, ben  61 si trovano  in terapia intensiva. Intanto la Polizia belga prosegue le indagini e secondo le ultime voci diffuse dalle tv locali, i terroristi dell'attentato in metropolitana, erano due. Un altro uomo dunque sarebbe stato assieme al kamikaze Khalid El Bakraoui al momento dello scoppio: sarebbe stato ripreso dalla telecamera di sorveglianza mentre trasportava una grossa borsa. Intanto in Europa proseguono le polemiche attorno al nome di Ibrahim Bakraoui, il terrorista che si è fatto esplodere all’aeroporto era stato arrestato in Turchia lo scorso giugno, poi però fu estradato verso l'Europa e poi lasciato libero in Olanda, su indicazioni delle autorità belghe, come ha denunciato il presidente turco Erdogan. Ma il Belgio ha smentito negando di aver ignorato l'allerta giunta dalla Turchia. Intanto con l’arrivo di Pasqua cresce l’allarme sicurezza anche in Italia. Un esercito di 400 combattenti addestrati e inviati in Europa, sarebbero pronti a colpire in autonomia, scegliendo luoghi, tempi e metodi di attacco. La voce inquietante arriverebbe da fonti di sicurezza europee e irachene. Si tratterebbe di cellule sguinzagliate in molti dei paesi del Vecchio continente. Italia compresa. A Modena è intervenuto il Questore Garramone, affermando come rimanga alta la vigilanza sul mondo estremista islamico in città e provincia, ma anche sul web dove ci sono servizi specifici per monitorare ogni situazione.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche