Sabato 10 Dicembre 2016 | 13:45

TERRORISMO, SI ALZA ALLERTA ANCHE IN ITALIA

Gli attentati a Bruxelles stanno facendo tremare l'Europa intera e l'Italia non è da meno. Il ministro Alfano ha convocato il comitato di sicurezza e nella capitale si stanno prendendo tutte le misure necessarie, soprattutto all'aeroporto e in tutti i luoghi affollati di Roma


L'attacco in Belgio ha messo in allerta anche l'Italia, dove si è alzato inevitabilmente il livello di sicurezza. Il ministro dell'Interno Angelino Alfano ha convocato il comitato nazionale per l'ordine e la sicurezza per valutare ulteriori misure di contrasto e prevenzione alla minaccia terroristica. Anche a Fiumicino è partita la massima allerta così come nella capitale intera, in particolare per la vigilanza degli obiettivi sensibili e dei luoghi affollati. Al Leonardo Da Vinci si sono intensificati i controlli dei passeggeri ai varchi di sicurezza e sono stati cancellati tutti i voli da e per Bruxelles. Il premier Matteo Renzi ha commentato osservando che colpito il Belgio, la capitale e il cuore dell'Unione europea, sia giunto il momento di dire senza giri parole che gli attentatori venivano da dentro i luoghi colpiti. La minaccia è quindi globale e i killer sono anche killer locali. Per vincere il terrorismo è necessario per il presidente del consiglio che l'Ue vada fino in fondo, perché serve una struttura unitaria di difesa ed è ormai dal '54 che si litiga sulla sicurezza comune. Secondo Renzi non è il momento delle reazioni impulsive, serve calma ma anche la rabbia serve tutta, perché è importante suscitare una reazione che diventi progetto e che affronti e distrugga l' estremismo islamico e la folle scia di morte. L'Unità di Crisi della Farnesina raccomanda in un tweet ai connazionali presenti a Bruxelles di evitare spostamenti al momento e aggiunge che l'Unità di Crisi è attiva.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche