Domenica 04 Dicembre 2016 | 11:09

MORTO ECO, GIGANTE DELLA CULTURA ITALIANA NEL MONDO

Si è spento, nella sua casa di Milano, Umberto Eco. Aveva 84 anni ed era malato da tempo di tumore. Scrittore, saggista, semiologo, docente universitario, Eco ha esportato il genio della cultura italiana nel mondo


Umberto Eco è morto, ieri sera, all'età di 84 anni, nella sua casa di Milano dopo una lunga malattia. In lutto tutto il mondo della cultura ma non solo. Fu scrittore, saggista, semiologo, docente universitario, filosofo, attento spettatore e commentatore della società civile e della politica. Intellettuale quindi, ma mai chiuso nella proverbiale torre d'avorio; da sempre fu personaggio estremamente popolare. La sua opera probabilmente di maggior successo, Il nome della rosa, del 1980, fu prima best-seller in libreria e poi kolossal del cinema, pluripremiato e con 70 milioni di dollari di incasso mondiale. Nato ad Alessandria il 5 gennaio del 1932, Eco nel 1988 aveva fondato il Dipartimento della Comunicazione dell'Università di San Marino e dal 2008 era professore emerito e presidente della Scuola Superiore di Studi Umanistici dell'Università di Bologna oltre che socio della Accademia dei Lincei dal 2010. Infinita, nella giornata di oggi, la lista di tributi e omaggi da colleghi di ogni estrazione, istituzioni e media. Per il New York Times Eco era "L'accademico che navigava in due mondi"; per Le Monde "Il grande alchimista destinato all'immenso"; secondo Il Guardian "Uno dei più importanti nomi della letteratura internazionale". Il capo dello Stato Mattarella ha definito lo scrittore un anticipatore e sperimentatore di fenomeni e tendenze, che si è sempre proiettato nella dimensione internazionale, lontano da ogni chiusura dogmatica o provinciale. Anche il premier Renzi ha sottolineato come l'Italia e l'Europa abbiano subìto una perdita enorme per la propria cultura. Senz'altro, e al di là della retorica dei commiati, l'immagine che ha lasciato di sé Umberto Eco nel mondo è quella di uno dei più importanti intellettuali italiani del Novecento.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche