Venerdì 09 Dicembre 2016 | 16:22

SGARBI CHIAMA DI NOTTE IL MINISTERO PER VISITARE UN MUSEO

Il critico d'arte Vittorio Sgarbi mette in moto la "batteria del Viminale" ,in piena notte, per visitare i Musei Mazzucchelli di Mazzano


Vittorio Sgarbi voleva assolutamente vedere un quadro esposto ai Musei Mazzucchelli di Mazzano e, nonostante fosse notte, ha fatto di tutto per riuscirci. Il sindaco del Comune bresciano, Maurizio Franzoni, non era reperibile e così il critico d'arte si è messo in contatto direttamente con il ministero dell'Interno. La “batteria” del Viminale si è messa in moto ed è riuscita a rintracciare il primo cittadino del paese bresciano, inviando una pattuglia dei carabinieri a casa sua per comunicargli di contattare subito il ministero. La notte di capodanno, tra il 31 dicembre e il 1 gennaio, Vittorio Sgarbi ha quindi visitato i Musei Mazzucchelli di Mazzano. Secondo quanto riferito da Sgarbi, il sindaco aveva in quel momento il telefono silenziato e si è scusato per questo, ma è stato contento di incontrarlo perché hanno potuto così avviare un progetto molto importante per i Musei Mazzucchelli. Il critico ha poi raccontato di avere molti amici alla Batteria del ministero, cui ha chiesto di attivarsi per risolvere questa situazione che ha definito “urgentissima”. Sul coinvolgimento dei carabinieri Sgarbi ha infine aggiunto che probabilmente non avessero molto altro da fare quella sera. Tutti questi protagonisti hanno quindi cominciato il 2016 mettendosi a disposizione dell'arte, gettando le basi per nuovi progetti.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche