Lunedì 23 Settembre 2019 | 21:52

MOBILITA’ SOSTENIBILE : FIAB BOCCIA IL PIANO DEL COMUNE

Il 24 settembre scadono i termini per la presentazione delle osservazioni al nuovo piano della mobilità sostenibile elaborato dal comune di Modena. La Federazione Amanti della bicicletta ha illustrato la propria posizione in una serata pubblica in città con considerazioni critiche


Un piano che tradisce buona parte degli obiettivi per cui nasce, finendo per favorire e generare investimenti più sul trasporto privato auto in primis che la cosiddetta mobilità dolce e sostenibile, legata al trasporto pubblico, alle biciclette e ai pedoni. E’ una analisi critica quella che la sezione modenese della Fiab di Modena traccia del nuovo Piano Urbano della Mobilità sostenibile eleborato dal comune. Un documento teso ad indirizzare le scelte politiche per i prossimi dieci anni. Che la Faib ha smontato ed analizzato al fine di metterne in luce gli aspetti negativi ed elaborare le considerazioni  finali che prima di essere sottoposte al comune la federazione ha illustrato ai cittadini nelle serata pubblica organizzata alla sala Ulivi. Il piano per faib non sarebbe in linea con gli indirizzi della normativa regionale, le azioni proposte sarebbero scollegate con gli obiettivi previsti, le azione sulla mobilità sostenibile sarebbero vaghe, incerte, soggette a vincoli, senza finanziamenti,  a differenza di quelle sulla mobilità veicolare. Considerazioni condivise con il pubblico presente. Più di 100 le persone presenti, tutte, o quasi, arrivati in bicicletta. Molti gli interventi dal pubblico che la Faib ha invitato a formalizzare alla federazione che li esaminerà e le potrà integrare alle osservazioni da presentare al piano rispetto alle quali il comune, prima dell’approvazione del piano, dovrà dare risposta

Nel video l'intervista a Giorgio Castelli, presidente FIAB Modena

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche