Lunedì 23 Settembre 2019 | 22:15

SENATO, RICHETTI NON VOTA LA FIDUCIA ED E’ PRONTO A LASCIARE IL PD

Matteo Richetti si dice pronto a lasciare il Partito Democratico. Dopo aver votato la sfiducia in Senato, il parlamentare modenese ha annunciato il passaggio al gruppo misto e la possibilità di unirsi in seguito a Calenda


Così il senatore modenese Matteo Richetti è intervenuto ieri in Senato, dove non ha votato la fiducia al Conte bis. Il parlamentare, controcorrente rispetto agli altri membri del Partito Democratico, aveva già espresso il suo dissenso nei confronti di un’alleanza giallo-rossa sotto il nome dello stesso premier che ha unito il Movimento 5 Stelle alla Lega. Ieri ha ribadito questa posizione, negando la fiducia, ma non solo. Ai microfoni di “La 7”, Richetti ha annunciato la volontà di lasciare il Partito Democratico e di unirsi al già dimesso Carlo Calenda: "Andrò nel gruppo misto per rispetto al mio gruppo e ho messo nel conto di lasciare il Pd. Non ho votato la fiducia e comincerò a costruire un nuovo spazio, magari insieme a Calenda". E il senatore continua: “Un accordo andava trovato, io non ero pregiudizialmente contrario ma non su un terreno così ambiguo. Abbiamo liquidato in 4 giorni un dibattito di 4 anni con Leu. Noi veniamo da un partito dove certe scelte si discutono”. Il senatore è quindi pronto a lasciare per quelle che definisce due parole imprescindibili della sua attività politica: coerenza e chiarezza.

Nel video l'intervista a Matteo Richetti, Senatore Partito Democratico

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche