Lunedì 23 Settembre 2019 | 17:54

CARPI, ULTIMA MESSA DEI FRATI DI SAN NICOLO’

Gli ultimi cinque frati minori della Parrocchia di San Nicolò a Carpi sono destinati ad abbandonare la città dei Pio. Ieri mattina è stata celebrata la loro ultima messa


I Frati Minori della Parrocchia di San Nicolò lasceranno definitivamente il Convento e il Tempio, chiuso ormai da sette anni a causa delle ferite inferte dal terremoto per prendere ciascuno strade diverse verso altri conventi francescani italiani. Ieri mattina è stata celebrata la loro ultima messa nella città dei Pio. Il legame tra i frati minori francescani del convento di San Nicolo e la città è ormai storico: risalgono al 1449 le prime tracce della presenza a Carpi di un convento presso l’antica chiesa dedicata a San Nicolò dove, per volere della famiglia Pio, si stabilirono i Minori Osservanti. I carpigiani se li ricordano da sempre e lo stesso convento, si è imposto come centro di vitale importanza per la congregazione francescana e per tutta la comunità locale. Nonostante le centinaia di firme raccolte tra i fedeli e i frequentatori di questa comunità, non sono però servite a far cambiare idea ai vertici dell’Ordine e così il destino dei cinque frati carpigiani, gli ultimi ormai rimasti, è segnato, e il loro futuro sarà lontano da Carpi: Frate Floriano è destinato al Convento di Marghera, Frate Elio a quello di Sant’Antonio di Bologna, Frate Bonaventura a Milano Marittima, Frate Ivano Rossi al Convento dell’Osservanza di Bologna e Ivano Cavazzuti al Convento di Parma.  

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche