Domenica 15 Settembre 2019 | 12:42

EVADE DAI DOMICILIARI: MEGLIO IL CARCERE CHE A CASA CON MAMMA

Un giovane nigeriano, arrestato nel luglio scorso, si è presentato alla caserma dei Carabinieri di Modena chiedendo di essere arrestato. Esasperato dalla madre voleva essere portato in carcere


C’è chi combatte dal carcere per ottenere gli arresti domiciliari e chi fa il contrario. Chiedendo di andare in carcere, preferibile alla convivenza forzata con la madre giudicata troppo severa. Il particolare caso vede protagonista un 25 enne nigeriano, da anni residente a Modena con la madre, che lavora nel settore delle pulizie. Nel luglio scorso, l’uomo era stato accusato di avere rapinato su un autobus un conoscente. Per lui era scattato l’arresto. Il giudice aveva disposto la pena da scontare presso il proprio domicilio modenese, un appartamento in cui il giovane viveva già con la madre. Donna da lui descritta troppo severa nei suoi confronti, capace di rimproverarlo tutti i giorni per le sue malefatte. Una convivenza diventata insopportabile per il figlio al punto da spingerlo ad uscire di casa, evadendo di fatto dagli arresti, per recarsi al comando provinciale dei Carabinieri chiedendo di essere arrestato, affermando di preferire il carcere alla convivenza forzata con la severa madre. Ma l’evasione non viene contestata, visto che l’uomo era uscito di casa allo scopo di recarsi in caserma, e tantomeno la motivazione viene ritenuta sufficiente a motivare l’arresto in carcere. Per questo il giudice ha disposto il riaccompagnamento alla casa famigliare dove il ragazzo dovrà continuare  scontare la pena continuando forse a ricevere i rimproveri della madre. Che per lui corrispondono alla vera condanna.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche