Domenica 15 Settembre 2019 | 07:25

AFFIDO MINORI: A MODENA IL 'VELENO' DI TRINCIA

Chiostro San Pietro gremito per l'intervento di Pablo Trincia, autore dell'inchiesta Veleno che ha riaperto il caso dei pedofili della Bassa. Un caso che, ha affermato lui stesso, ha diverse analogie con quello di Bibbiano


Conclude con l'appello ai genitori, famiglie, professionisti, a parlare, a raccontare la loro esperienza e a denunciare i propri casi. E ad aggiungersi ai tanti che dopo lo scoppio del caso Bibbiano hanno deciso di uscire allo scoperto. Pablo Trincia, autore dell'inchiesta veleno che ha contribuito a riaccendere i fari della magistratura, a 20 anni di distanza, sul caso dei pedofili della bassa, riempie il Chiostro di San Pietro, a Modena, dove si è svolto l'evento pubblico organizzato da La terra dei padri. Da Veleno ad angeli e demoni da Bibbiano a Mirandola. Un filo conduttore che unisce due decenni e un mondo quello degli affidi di minori condizionato dice trincia dalla pressoché totale di assenza di controlli che hanno permesso di generare un meccanismo di allontanamento dei bambini dalle loro famiglie alimentato da un enorme business e dall'ideologia. Sul meccanismo degli allontanamenti dove un ruolo fondamentale lo gioca il potere si segnalazione degli assistenti sociali al giudice interviene lo psicologo modenese Marco Zanoli. Lunga la sua esperienza su casi di abuso. Diversi gli ospiti a sopresa con le loro testimonianze. Emblematica e coraggiosa quella di Enrico Papi educatore di case famiglie e in forza ai servizi assistenziali del comune di Reggio Emilia he si è visto bocciare da un dirigente di casa famiglie di un progetto di assistenza a genitori e bimbi con una motivazione inaccettabile che lo ha portato a licenziarsi e a denunciare con un esposto in procura

Nel video le interviste a:

- Pablo Trincia, Autore di 'Veleno'

- Marco Zanoli, psicologo

- Enrico Papi, educatore

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche