Lunedì 23 Settembre 2019 | 17:19

INCHIESTA CARPI, MORELLI VA VERSO IL PROCESSO

Sembra prendere forma l’ultimo atto del Carpigate. Morelli potrebbe essere rinviato a processo


Simone Morelli va verso il processo. Secondo indiscrezioni prenderebbe sempre più forma l’intenzione di una richiesta di rinvio a giudizio per l’ex assessore e vicensindaco accusato di tentata concussione e tentata diffamazione. Il primo capo d’accusa riguarda le presunte minacce e pressioni che l’assessore avrebbe fatto per allargare il dehors di un bar - con gazebo temporaneo - davanti alle vetrine di due negozianti contrari. Ancora non è stata resa nota la data dell’udienza preliminare che porterà in aula l’ex assessore. Dei 22 indagati iniziali coinvolti nel cosiddetto Carpigate che ha sconvolto la città dei Pio Morelli sembrerebbe l’unico coinvolto. Al momento su di lui resta aperta anche la questione dossieraggio ai danni del primo cittadino Alberto Bellelli, ossia il dossier mandato agli organi di stampa contenente documenti su un presunto scambio di favori tra il sindaco e un costruttore edile, accuse false contro le quali Bellelli, riconfermato sindaco alle ultime elezioni, ha sporto querela. Per questa accusa però non sembrerebbe ancora essere stato chiesto il rinvio a giudizio.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche