Mercoledì 19 Giugno 2019 | 11:24

ELEZIONI 2019, CAMBIA LA GEOGRAFIA POLITICA IN PROVINCIA

Dopo i ballottaggi di ieri il risultato finale che emerge da questa tornata elettorale che ha coinvolto 34 Comuni della provincia, è di 28 Comuni vinti dal centro sinistra e 6 dal centro destra. Ma si conferma l’avanzata del centro destra in Comuni chiave della Provincia


Erano 34 i comuni chiamati al voto nell'ultima tornata elettorale amministrativa. Il voto del 26 maggio aveva consegnato la vittoria al centro sinistra in 25 comuni, tra cui il capoluogo mentre 5 comuni della provincia tra cui Sassuolo, erano stati vinti dal centro destra. Quattro erano quelli, andati al ballottaggio Castelfranco, Maranello e Carpi e Mirandola. Le urne qui confermato amministrazioni di centro sinistra in 3 comuni, tra cui Carpi, mentre a Mirandola, per la prima volta, vince un sindaco di centro destra. Portando così il saldo finale delle elezioni amministrative, a 28 comuni vinti dal centro sinistra, e a 6 comuni vinti dal centro destra. Un rapporto che sembrerebbe schiacciante ma che non è se lo si considera sotto l’aspetto della distribuzione territoriale e unito ai risultati delle elezioni del 2016. Quando su sei comuni al voto, 4 andarono al centro destra, tra cui Zocca, nell’Appennino est Montefiorino nell’ovest insieme agli importanti centri di Pavullo e Finale Emilia. E sotto quest’ottica la geografia politica territoriale della provincia cambia di molto. Perché con la vittoria di Mirandola e di San Felice il centro destra, che già governa Finale Emilia, amministra ora i comuni chiave dell’area nord la cosiddetta bassa, cambiando di molto i rapporti di forza anche all’interno dell’Unione dei Comuni dell’area nord. Stessa cosa nell’area sud dove i due comuni riferimento di Pavullo e Sassuolo sono governati dal centro destra che con la vittoria di Vignola, e Zocca nelle precedenti tornate elettorale guida i comuni capofila dell’Unione terre di Castelli. Così come la vittoria del 26 maggio di Frassinoro unita a quella di Montefiorino delle elezioni del 2016 porta il centro destra a governare nei comuni chiave dell’appennino ovest collegati all’asse del Secchia che si sposta fino a Sassuolo.

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche