Sabato 17 Agosto 2019 | 16:52

CON UN UOMO IN MENO IL SASSUOLO SI FERMA A TORINO

Si fermano a sei i risultati utili consecutivi del Sassuolo che ieri pomeriggio, è rimasto sconfitto 3-2 dal Torino dopo una gara giocata per tre quarti del tempo in inferiorità numerica


Una partita pazza in perfetto stile Sassuolo quella che nega ai neroverdi il settimo risultato utile consecutivo all’Olimpico Grande Torino contro la squadra granata che, in un sol colpo, ritrova un Belotti in stato di grazia e fa un enorme passo in avanti verso la conquista di un posto in Europa insperato ad inizio stagione. Il Torino, proprio ad inizio partita, avrebbe anche l’opportunità di sbloccare le marcature con un fallo di mano rilevato dal Var a Magnanelli ma Belotti si fa ipnotizzare ancora una volta da Consigli. Scampato il pericolo il Sassuolo si fa più propositivo e passa in vantaggio al 27° con Bourabia che dal limite lascia partire un destro a fil di palo su cui nulla può Sirigu. Al momento di esultare, però, il centrocampista marocchino si alza la maglia per coprirsi il volto: una leggerezza che gli costa la seconda ammonizione e la conseguente espulzione con il Sassuolo costretto a giocare tre quarti di gara in dieci contro undici. La ripresa inizia con il Tap In di Belotti abile ad anticipare tutti ed a mettere nel sacco la rete del pareggio, ma il Sassuolo, con un uomo in meno, ha la forza di reagire e rendersi propositivo, tanto da riuscire a tornare in vantaggio. Siamo al 71°, la percussione sulla sinistra di Boga trova la respinta di Sirigu, sul pallone si avventa Lirola che di tacco beffa tutti i rimette i neroverdi avanti di un gol. Poi il black out inspiegabile. Entra l’ex di turno Simone Zaza che, all’81° si fa metà campo per poi andare ad incrociare sul secondo palo la rete del pareggio. Passano solamente sessanta secondi ed una straordinaria rovesciata di Belotti riaccende le speranze di un posto in Europa per la squadra di Mazzarri. A due sole gare dal termine, con la salvezza già acquisita, il Sassuolo deve trovare le motivazioni per il prosieguo del campionato nella forza delle avversarie che affronterà, arbitro della partecipazione italiana in Champion. Già sabato arriva la Roma fresca vincitrice contro la Juventus campione d’Italia, la domenica seguente una lanciatissima Atalanta.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche