Sabato 25 Maggio 2019 | 10:48

BERMUDA E GIACCA DA NEVE, 62 ANNI FA UN ONDATA DI MALTEMPO SIMILE

Quella di ieri era la prima domenica di maggio, ma dal punto di vista meteorologico sembrava di stare al mese di novembre. Non accadeva da 62 anni una simile ondata di freddo in primavera, ma tra martedì e mercoledì la situazione è destinata a tornare alla normalità


Bermuda e giacca da neve può riassumersi così questa prima domenica di maggio che tutto è sembrata fuorché primaverile. Nei comuni montani ieri si sono accumulati quasi una quindicina di centimetri di neve, facendo registrare anche un calo drastico delle temperature scivolate sotto lo 0 nella notte. Nel giro di poche ore la colonnina di mercurio ha subito un improvviso e drastico abbassamento delle massime, diminuite fino a 10- 15 gradi.  Secondo gli esperti un’ondata di freddo in primavera come quella a cui abbiamo assistito non accadeva da 62 anni. Allora l’Italia fu investita da una massa di aria artica che portò nevicate fino a quote basse al Centro Nord e fino a quote di bassa montagna al Sud. Le cose ora non sono andate tanto diversamente: l’ondata di maltempo ha cominciato ad abbattersi sul nostro territorio già nelle prime ore del mattino per poi raggiungere il suo apice nel primo pomeriggio con l’arrivo della neve in alta quota. In pianura la neve non c’è stata ma comunque il freddo si è fatto sentire, e a Modena in considerazione dell’ondata di maltempo è stata concessa la riaccensione degli impianti di riscaldamento domestico per un massimo di 7 ore al giorno. La situazione è destinata a migliorare e per martedì torneremo a riavere temperature in linea con la media stagionale.

Nel video l'intervista a Luca Lombroso, esperto fenomeni atmosferici

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche