Sabato 20 Luglio 2019 | 09:15

IL 25 APRILE, NUMEROSE LE INIZIATIVE IN CITTA’

C’è anche una Modena che vuole fare festa il 25 Aprile, oltre ai due cortei di antagonisti. Dalle celebrazioni istituzionali ai concerti, una giornata per festeggiare il 74° anniversario della fine del secondo conflitto mondiale


In una Modena preoccupata per le due manifestazioni di antagonisti, anarchici e centri sociali, che hanno scelto il giorno della Liberazione per portare in centro persone provenienti anche da fuori provincia, fioccano domani le iniziative per festeggiare anche in città il 74° anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale e per la Resistenza al nazi-fascismo. Un’occasione per ricordare quei periodi bui della nostra nazione. Dopo la messa alle 10 in Duomo officiata dall’Arcivescovo Erio Castellucci, l’omaggio al Sacrario della Ghirlandina e la manifestazione istituzionale in piazza Grande, la Festa della Liberazione si caratterizza quest’anno per un pranzo popolare preparato dai ragazzi e dalle ragazze dell’associazione Aut Aut nella loro casa-bottega del Tortellante all’ex Mercato di via Ciro Menotti. Di nuovo in centro, nel pomeriggio alle 14.30 per la sfilata della Banda cittadina da largo Garibaldi a piazza Torre, dove i musicisti si esibiranno in concerto. Un momento di svago, per fare festa assieme a chi non pretende di aver liberato l’Italia dalla Guerra ma che è consapevole di aver contribuito, a rischio della propria vita.

Nel video l'intervista al partigiano Bruno Vescovini

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche