Martedì 21 Maggio 2019 | 14:51

CARPI, E’ SEMPRE PIU’ DURA: LE RIVALI VANNO TUTTE A SEGNO

I successi di Crotone e Cremonese e il pari del Livorno lasciano il Carpi sempre più solitario in fondo alla classifica di B. E stasera il Venezia può dare il colpo di grazia


Più che un turno di sosta quello del Carpi sta diventando un calvario. Mentre i biancorossi sono alla finestra, le rivali della lotta salvezza vanno tutte a segno. Il successo di sabato del Padova a La Spezia aveva già spedito il Carpi all’ultimo posto solitario per la prima volta da agosto. Ma le notizie peggiori sono arrivate nella giornata di ieri. Una su tutte quella del Crotone che sbanca per 2-0 Salerno con la doppietta di Simy e stacca di 4 punti la truppa biancorossa. Con la richiamata a fine 2018 di Stroppa i calabresi hanno conquistato 13 punti nelle 9 gare del ritorno, ben 7 nelle ultime 3, rimettendosi prepotentemente a correre. Cosa che fa da tempo il Livorno, che con la cura Breda è riuscito addirittura a mettere il naso fuori dalla zona playout dopo l’1-1 di Ascoli. Un risultato negativo per il Carpi è anche quello colto al 92’ dalla Cremonese, capace di piegare il Benevento e scacciare i fantasmi della crisi. Ora, con 8 punti in più del Carpi e la sosta già osservata, i grigiorossi faticano a essere considerati una diretta concorrente. Stasera questa terribile 28^ giornata verrà chiusa dall’impegno del Venezia in casa col Palermo. Comunque vada, il Carpi resterà ultimo da solo, con 4 punti da recuperare sulla zona playout e 5 dalla salvezza diretta. Da quando oltre 20 anni fa ci sono i 3 punti a vittoria mai nessuna squadra ultima a 10 gare dalla fine in B è riuscita poi a salvarsi. Tocca a Poli e compagni cercare di scrivere un’altra pagina storica per evitare la discesa in Serie C.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche