Giovedì 22 Agosto 2019 | 13:04

OMICIDIO IN VIA CAVAZZA, FERMATO L’EX MARITO DELLA VITTIMA

È stata uccisa con 4 fendenti e poi data alle fiamme, la 37enne ritrovata semicarbonizzata nella sua auto in via Cavazza. Dopo appena 26 ore di indagini è stato fermato l’ex marito, l’uomo è accusato di omicidio colposo con l’aggravante della premeditazione


È stato emesso un fermo nei confronti dell’ex marito di El Hadraoui Ghizlan, la donna di 37 anni il cui cadavere è stato ritrovato ieri mattina semi carbonizzato nella sua automobile e abbandonato in via Cavazza a Modena, nei pressi dell’inceneritore. L’uomo è accusato di omicidio colposo con l’aggravante della parentela e della premeditazione. La medicina legale ha confermato che la donna è stata uccisa con 4 colpi di coltello alla schiena, ma ancora resta da capire dove sia avvenuto l’omicidio. Il movente potrebbe essere di tipo passionale, sembra infatti che la badante 37enne avesse intenzione di chiedere la separazione cosa non gradita dal marito. Dopo aver commesso il delitto si presume che l’uomo abbia portato la macchina della donna nel luogo del ritrovamento per poi allontanarsi a bordo della sua vettura, parcheggiata presumibilmente in zona per recarsi a casa in tempo utile da confondere le tracce. Ad incastrare l’uomo è stato un portachiavi di proprietà della donna. El Hadraoui Ghizlan risiedeva a Modena in via Puccini da 15 anni, insieme a i suoi due figli di 14 e 11 anni, e svolgeva il lavoro di badante regolare da oltre dieci anni. La polizia scientifica ha effettuato un lungo sopralluogo anche presso la sua abitazione. Determinanti saranno gli altri responsi della Medicina Legale

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche