Martedì 23 Aprile 2019 | 10:03

PICCHIA LA MOGLIE PERCHE’ NAVIGA SU FACEBOOK: DENUNCIATO

I Carabinieri di San Felice sul Panaro hanno denunciato un uomo di 38 enne, marocchino. Non voleva che la moglie accedesse a Facebook ed imparasse la lingua italiana, e per impedirglielo l’aveva picchiata


Alla presenza del figlio di soli 10 mesi, aveva picchiato la moglie incinta del secondo figlio, procurandole lesioni giudicate guaribili in 7 giorni. Il motivo? Impedirle che usasse Facebook ed imparasse la lingua italiana. Il primo febbraio scorso l’ultimo episodio di una serie di maltrattamenti di cui si era reso protagonista un uomo di 38 anni, di origine marocchina, residente insieme alla moglie connazionale a San Felice sul Panaro. I militari, intervenuti a seguito della segnalazione dell’ennesimo litigio sono intervenuti, bloccando l’uomo. Le indagini hanno portato ad accertare anche un precedente grave episodio di violenza commesso nell’ottobre scorso quando l’uomo che avendo sorpreso la moglie navigare su Facebook, le aveva sbattuto il volto contro la scrivania facendola svenire per poi lasciarla a terra sul pavimento. Violenze che sono continuate nel momento in cui la donna nei mesi successivi si sarebbe ribellata ai divieti imposti dal marito, compreso quello di imparare la lingua italiana. Venerdì scorso l’ultimo episodio con l’ennesimo aggressione costata alla donna contusioni ed una settimana di prognosi. Ora è stata allontanata dall’uomo e, insieme al figlio, è ospite di una struttura protetta.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche