Mercoledì 20 Marzo 2019 | 11:56

TEMPI DURI PER I NEGOZI DEL CENTRO: AUMENTANO LE CHIUSURE

Si allunga la lista di negozi del centro storico di Modena che non riuscendo a far fronte a questi tempi di crisi, abbassano le serrande. Da Montorsi al bar Torrefazione Cagliari: sono tante le vetrine abbandonate, anche nelle vie e nelle piazze più nobili


Sono tempi duri per gli esercizi commerciali del centro storico di Modena. Il numero delle serrande abbassate continua a crescere anche nelle vie più nobili della città e nonostante l’impegno dei negozianti. A risentire della crisi sono soprattutto le attività tradizionali come i negozi di calzature e abbigliamento. Caso emblematico quello dello storico Montorsi in corso Duomo, che di recente ha chiuso i battenti dopo aver festeggiato appena l’anno scorso i 100 anni di attività. Poco lontano, all’angolo tra via Farini e via Emilia Centro, anche il punto vendita della catena Stefanel non è riuscito a contrastare le difficoltà che di questi tempi sono legate al tenere aperto, a dimostrazione di come anche i grandi marchi non sempre navighino in acque tranquille. Ma in via Farini anche un altro esercizio commerciale arreca la scritta “affittasi” sulla vetrina: la casa dei rasoi, in cui i modenesi dal 1963 si recavano per il taglio della barba o per acquistare prodotti per la rasatura. Le vetrine vuote non risparmiano neppure piazza Grande: l’ex bar Torrefazione Cagliari di fianco alla filiale Unicredit, pezzo di storia per la città e punto di ritrovo per cittadini e turisti, ha cessato la propria attività per il costo elevato dell’affitto.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche