Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 23:57

700 IMPIEGATI DA RICOLLOCARE PER COOP ALLEANZA 3.0

Sono circa 700 i lavoratori in esubero in Coop Alleanza 3.0. A comunicarlo è la stessa cooperativa, che ieri ha dato il via al confronto tra Coop Alleanza 3.0 e i sindacati, sulla ricollocazione dei dipendenti


Ha preso il via ieri il confronto tra Coop Alleanza 3.0 e i sindacati, sulla ricollocazione di 700 lavoratori delle sei sedi di Modena, Bologna, Reggio Emilia, Ravenna, Mirano e Pordenone. Il problema della ricollocazione, segue la riorganizzazione dell’azienda dopo la fusione nel 2015 tra Coop Adriatica, Coop Consumatori Nordest, e naturalmente Coop Estense. Fusione, che inevitabilmente ha portato alcune ridondanze di ruoli e attività, e che il nuovo modello organizzativo presentato dall’azienda ai sindacati, intende eliminare, puntando alla semplificazione dei processi. Su un totale di 1500 lavoratori, presenti nelle diverse sedi, il ricollocamento riguarderà la metà di essi, e Coop Alleanza 3.0 si è impegnata a mantenere nell’organico, gestendo la riorganizzazione nel’arco di due anni. Tra le soluzioni che saranno vagliate vi è la sistemazione dei lavoratori negli stessi supermercati di Coop Alleanza 3.0 o in altre realtà del mondo cooperativo oppure potranno essere concordate forme di prepensionamento. Al momento non ci sono comunicazioni ufficiali, ma pare che nella nostra città i lavoratori coinvolti nell’esubero siano all’incirca 200. Nelle decisioni relative alla nuova riorganizzazione potrebbe avere influito anche la crisi generale della grande distribuzione ed in particolare di Coop Alleanza 3.0  che ha chiuso l’ultimo bilancio con una perdita di oltre 37 milioni di euro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche