Giovedì 13 Dicembre 2018 | 00:15

MUNICIPALE, DUBBI SULLA NOMINA DEL NUOVO COMANDANTE

Claudio Malavasi, ex dirigente dei Vigili Urbani negli anni ’90, ed attuale responsabile nazionale dell’ente che ha privatizzato la Croce Rossa, ha proposto ricorso contro la nomina da parte del Comune di Modena di Valeria Meloncelli a nuovo Comandante della Polizia Municipale. Secondo Malavasi non sarebbero state rispettate correttamente le procedure


Dubbi sulla nomina del nuovo comandante della Polizia Municipale di Modena. A sollevare la questione è Claudio Malavasi, ex dirigente dei Vigili Urbani che alcuni giorni fa ha presentato ricorso al giudice del lavoro di Modena. Malavasi contesta i criteri utilizzati dalla commissione esaminatrice. L’ex dirigente della municipale dopo aver avuto accesso agli atti del concorso ha notato che non è stata seguita la solita procedura, ovvero che dopo il test scritto, la procedura avrebbe dovuto esaurirsi con la presentazione dei curriculum e la successiva nomina del vincitore. Ma così non è stato. La Commissione ha infatti proceduto alla convocazione dei candidati per svolgere un colloquio su materie tecniche, basandosi sul bando emesso dall’amministrazione comunale. Ma nei trasferimenti tra enti, con la mobilità, la valutazione viene effettuata sulle esperienze maturate, così come elencato nei curriculum dei singoli candidati. Invece l’amministrazione di Modena ha fatto l’opposto, anticipando i colloqui all’esame delle competenze. Malavasi era uno dei sei profili da analizzare per il ruolo di comandante. Peraltro c’è da precisare che un suo possibile trasferimento in caso di vittoria del concorso sarebbe avvenuto gratis, perché l’uscita dei dirigenti dagli enti privatizzati -Malavasi è attualmente responsabile nazionale dell’ente che ha privatizzato la Croce Rossa-, viene accompagnata dallo Stato che ne paga gli stipendi anche nei nuovi incarichi. Non è così invece con la nomina a comandante di Valeria Meloncelli il cui compenso deve essere sostenuto interamente dal Comune di Modena che si dovrebbe far carico secondo le stime di un importo di circa di 1,6 milioni per gli anni di durata del contratto

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche