Mercoledì 14 Novembre 2018 | 11:49

MODENA, FERRARIO PUNTA A ESSERE ALMENO IN PANCHINA

Il bomber del Modena Carlo Ferrario punta a tornare a disposizione almeno per la panchina nella sfida di sabato con il Fiorenzuola, in cui Apolloni potrebbe confermare la formazione titolare scesa in campo a Lodi con il Fanfulla


Carlo Ferrario proverà a stringere i denti per la gara casalinga di sabato con il Fiorenzuola. Il bomber del Modena, costretto a saltare la trasferta di Lodi con il Fanfulla per il riacutizzarsi dell’affaticamento muscolare alla coscia sinistra accusato la scorsa settimana, ha seguito un lavoro specifico per tornare al top della forma con l’obiettivo di essere disponibile almeno per la panchina. Decisive saranno le valutazioni di mister Apolloni e dello staff medico, consapevoli che il Modena sarà chiamato al primo tour de force della stagione: dopo la gara di sabato, infatti, i canarini torneranno in campo mercoledì prossimo a Ravenna per sfidare il Classe nel turno infrasettimanale del girone D di serie D, mentre quattro giorni dopo si ripresenteranno al Braglia per affrontare il Calvina. In casa gialloblù non c’è dunque alcuna volontà di correre rischi, anche perché il Modena ha dimostrato proprio domenica scorsa, in una sfida insidiosissima come lo scontro diretto con il Fanfulla, di poter vincere anche senza il suo bomber principe, il re dei cannonieri della formazione di Apolloni. Stesso discorso riguarda Ferretti, che dopo l’infortunio rimediato a Sasso Marconi con l’Axys Zola scalpita per tornare tra i convocati. Anche in questo caso, per il “Rulo” potrebbe esserci posto in panchina. Gli unici indisponibili dovrebbero essere il lungodegente Obeng, Parisi e Gerace. Intanto oggi il presidente Carmelo Salerno ha incontrato la stampa per illustrare nei dettagli la ridistribuzione delle quote sociali che ha stabilito l’assetto definitivo della proprietà, con Romano Sghedoni socio di maggioranza relativa al 31,25% dopo lo "spacchettamento" tra i soci fondatori del 25% di quote intestate in via fiduciaria al direttore generale Doriano Tosi. Tutto resterà così almeno fino alla fine della stagione e sempre nel rispetto del patto parasociale triennale firmato dai soci.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche