Sabato 17 Novembre 2018 | 03:54

PROVINCIA, IL PROGRAMMA DEL NUOVO PRESIDENTE GIAN DOMENICO TOMEI

Punta alla continuità ma anche al rilancio il nuovo presidente della Provincia di Modena, il neo-eletto Gian Domenico Tomei. Oggi nella presentazione ufficiale, oltre al proseguimento degli impegni presi nel piano triennale, è pronto a rilanciare nuovi progetti


La Provincia cambia gestione all’insegna della continuità. Il neo-eletto presidente e sindaco di Polinago Gian Domenico Tomei, 62 anni, pensionato ed ex tecnico della Cnh di Modena, ha presentato ufficialmente le priorità del mandato che lo impegnerà, se nulla cambia nel futuro delle Province, per i prossimi quattro anni. Infrastrutture prima di tutto: da quelle grandi, che hanno ricevuto il difficile via da parte del governo, ovvero la Cispadana e la Bretella Campogalliano-Sassuolo, passando per tutti i collegamenti che hanno bisogno di interventi urgenti. Sul tema infrastrutture e viabilità il nuovo presidente non solo è pronto a procedere con i progetti del piano triennale, ma anche quello di rilanciarne altri e di grandi dimensioni, come il collegamento tra Sassuolo e Lucca. Sul fronte scuole, sono in vista ampliamenti dei poli superiori di Vignola e del Corni-Selmi di Modena e adeguamenti sismici di diversi edifici, sulla base però, dei finanziamenti esterni. La difficoltà economica in cui verte la Provincia continua a essere limitante e al momento, sul tavolo a cui si è seduto Tomei sono stati messi interventi per un totale di 70 milioni provenienti da Regione, Stato e Autobrennero. Una somma a cui si aggiunge l’aiuto della sentenza Aemilia, che riconsegna alla provincia 200mila euro di risarcimento.

Nel video l'intervista a Gian Domenico Tomei, Presidente della Provincia di Modena

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche