Venerdì 16 Novembre 2018 | 13:35

PANINI ALL’ASTA PER UN MILIARDO DI DOLLARI, INTERESSA AGLI AMERICANI

La Panini, la storica azienda modenese leader nel mondo di figurine di calciatori è in vendita e presto potrebbe diventare americana. L'idea è di istituire un'asta ristretta a pochi soggetti, tra i quali fondi di private equity e multinazionali americane, da cui ricavare un miliardo di dollari


La Panini potrebbe andare all’asta per un miliardo di dollari. La storica azienda modenese produttrice di figurine sarebbe sul punto di cambiare il suo assetto societario. Dopo svariati passaggi di proprietà attualmente il pacchetto azionario di maggioranza appartiene al manager Aldo Hugo Sallustro, alla guida della società, come amministratore delegato, già da diversi anni, mentre le quote minoritarie sono di Anna e Maria Teresa Baroni. Sembra che i tre soci avrebbero dato mandato ad una banca d’affari americana, la Licoln International, di sottoporre il dossier all’attenzione di possibili acquirenti americani. L’intenzione è quella di aprire un’asta ristretta a pochi soggetti su una valutazione complessiva che si aggira intorno al miliardo. Una delle ipotesi più accreditate è la fusione con il gruppo newyorchese The Topps Company, multinazionale nata nel tabacco ma poi sviluppatasi nel business degli album di figurine di baseball negli Stati Uniti, ma anche in Europa con i diritti della premier League inglese. Ma non sono esclusi interessamenti da parte di fondi di private equity. La Panini nata nel 1961 è oggi leader mondiale delle figurine adesive con un fatturato che schizza da 500 a 700 milioni e un margine operativo lordo che supera i 100 milioni di euro negli anni di campionato

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche