Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 02:35

ELEZIONI PROVINCIA: TOMEI E PALAZZI PER LA PRESIDENZA, 4 LE LISTE DEI CONSIGLIERI

Sono state presentate oggi all’Ufficio elettorale della Provincia i nomi dei candidati alla presidenza e quattro liste di consiglieri in vista delle elezioni del 31 ottobre. Il sindaco di Polinago, Giandomenico Tomei e il sindaco di Finale, Sandro Palazzi, sono i nomi in lizza per la carica più alta


Giandomenico Tomei, sindaco di Polinago per il centro sinistra e Sandro Palazzi, sindaco di Finale Emilia, per il centro destra. Sono questi i due candidati, in lizza per la carica di presidente della Provincia, che si sfiferanno nelle elezioni per il rinnovo della presidenza e dei 12 componenti del consiglio provinciale fissate il 31 ottobre prossimo. Ma a votare non saranno i cittadini: la riforma Delrio, entrata in vigore nel 2014, stabilisce che gli elettori siano limitati ai consiglieri e i sindaci della provincia. Voteranno così 707 “grandi elettori”, che, oltre ai due candidati per la presidenza, saranno chiamati a votare una delle quattro liste di consiglieri depositate all’Ufficio elettorale della Provincia. Nel centro sinistra a diretto sostegno del candidato presidente Giandomenico Tomei, attuale sindaco di Polinago, la lista in cui spiccano anche i nomi di tanti sindaci pd, da Maria costi di Formigine a Fabio Braglia di Palagano, quest’ultimo in lizza fino all’ultimo per la candidatura alla presidenza e, su tutto, il sindaco di Modena Giancarlo Muzzarelli. A sinistra si colloca la lista Progressisti e civici per Modena dove spicca il nome del segretario Rifondazione comunista Stefano Lugli e in rappresentanza di Art. 1 – Mdp il consigliere comunale a Modena Marco Cogusi.

Su fronte alternativo alla sinistra e al PD e in discontinuità con l’attuale governo provinciale, si muovono la lista Unione Modena Civica Uniamoci, dove spicca l’ex vicesindaco di Polinago Simona Magnani, e la civica ‘civicamente Modena’ nella quale spiccano i nomi dell’attuale sindaco di Novi Enrico Diacci e Mauro smeraldi.

A questa così come alla precedente elezioni non si presenterà il Movimento 5 stelle. Il cambio di maggioranza e sindaci nei comuni di Pavullo e Finale Emilia che allarga la platea numerica degli elettori consiglieri e sindaci espressione del centro destra cambierà, solo di poco un rapporto di forze che fotografando e riflettendo di fatto la composizione dei consigli comunali del 2014 vede una predominanza del centro sinistra che agevolerà, salvo clamorosi stravolgimenti, ormai non più così rari in politica, l’elezione di Giandomenico Tomei. Urne aperte, ma solo e il caso di dirlo, per pochi eletti, il 31 ottobre

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche