Lunedì 22 Ottobre 2018 | 22:44

TRUFFA UN RICHIEDENTE ASILO CON LA PROMESSA DI UN LAVORO

Un ghanese di 60 anni è stato denunciato per truffa e lesioni personali. L’uomo dopo aver estorto del denaro ad un ragazzo senegalese in cambio di un lavoro, lo ha aggredito con un morso


Prima lo truffa e gli estorce del denaro, con la promessa di un lavoro e poi, quando si sente alle strette dopo essere stato scoperto dalla Polizia municipale, aggredisce la sua vittima mordendola. Questa la disavventura capitata a Modena ad un giovane senegalese, di 28 anni richiedente asilo. Il ragazzo insieme ad un suo amico coetaneo si è fidato di un 60enne di nazionalità ghanese, dall’apparenza distinta, che ha assicurato loro un’assunzione in una nota ditta di macellazione della provincia. Il tutto in cambio di 300 euro. Il giovane, non avendo il denaro, ha chiesto un prestito all'amico e ha consegnato la somma al mediatore che, però, dopo aver intascato il denaro è sparito nel nulla. I due senegalesi, capendo di essere stati imbrogliati, si sono rivolti alla Polizia municipale. L'indagine ha portato rapidamente a individuare il ghanese, incensurato e residente in città: davanti all'inaspettata visita degli operatori, sentendosi scoperto, ha subito ricontattato la sua vittima per restituirgli il denaro. Tuttavia durante l'incontro l'uomo, prima di restituirgli i soldi euro, ha aggredito il giovane e lo ha anche morso a una mano, causandogli una ferita guaribile in 10 giorni. Il ghanese è stato quindi denunciato per truffa e lesioni personali.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche